Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Cerca Argomenti  

   

Fonte chiesaepostconcilio.blogspot.it 23/08/2018

Autore Maria Guarini

Siamo sotto i colpi di coda, o le sferzate concordate, di certe nomine, nei ranghi militari e della magistratura, di un 'regime' globalista suicidario per la nostra Patria e la nostra civiltà. Si è malauguratamente innescata una miscela esplosiva contro l'Italia e gli italiani.
La saldatura tra alcune componenti delle forze armate e della magistratura può essere molto pericolosa per la democrazia. I Magistrati dovrebbero ricordare che amministrano la Giustizia in nome del popolo e non al servizio del pensiero unico dominante e i Militari che il loro ruolo è servire la Nazione. Il problema è che sono state tradite le fondamenta di un'autorità orientata al bene comune e non esercitata da gabbie ideologiche. Condenso di seguito le ultime riflessioni mie e di altri scaturite nelle discussioni.
 
Intanto vorrei ricordare a tutti che un'arma eccezionale, sempre usata con successo dalla sinistra, è: 'alzare un polverone'. Quando il polverone è stato alzato la vista e l'orientamento sono preclusi a tutti, tranne a coloro che l'hanno alzato che, nella nuvola di polvere, raggiungono i propri scopi e le postazioni ambite. Quando la polvere si posa di nuovo a terra tutto è cambiato.
Non so quanti siano gli uomini e le donne sinceramente italiani, ora è il momento di dimostrarlo, senza venir meno mai al riguardo dovuto alle persone che si sono fidate di persone inaffidabili, che li stanno usando come hanno usato e usano gli italiani per il loro tornaconto ideologico e di potere.
Ѐ chiaro ormai che vogliono stringere il cerchio intorno a Salvini, nel rispetto della legge ovviamente. Mi sembra che Salvini un pugno di persone oneste, che si intendono di legge, intorno ce l'abbia. Parli con loro, e trovino la via d'uscita, legale, dalla trappola nella quale l'hanno infilato e lui sta cadendo.
E il Presidente Conte non aveva detto che sarebbe stato l'avvocato degli italiani? Se lascia solo Salvini anche solo cincischiando diventa l'avvocato degli invasori e degli irresponsabili che fanno il gioco dei poteri forti!
 
Intanto La Stampa titola (sfumatura di regime, come nel resto dell'articolo): Salvini contro tutti: "sulla Diciotti non cambio linea, se volete cambiate il ministro", invece di fotografare la realtà che è: Tutti contro Salvini ...
In effetti tra le tante reazioni di Salvini mi pare ci sia la minaccia di dimettersi, forse solo retorica. Ma se davvero lo facesse (Dio non voglia!) sarebbe la fine di ogni speranza per il futuro dell'Italia! C'è il serio rischio che non ci mandino al voto e inciucino con quella sorta di Nazareno2 (i resti di FI/PD), tradendo anche quegli elettori non PD che costituiscono una delle tante anime del m5stelle che è un'accozzaglia tra protesta, ingenuità e capacità arrembante di cavalcare le istanze di cambiamento... Purtroppo però dei 5 stelle sta emergendo l'anima PD.... Brutta faccenda. Brutto momento. Forza Salvini!
 
Comunque anche la suddivisione dei clandestini è una fregatura: significa 'spalmarli' e assecondare l'invasione, che tale è! Bisogna bloccare le partenze, con ogni mezzo... Infatti, che senso ha continuare a discutere su chi se li deve prendere? Le orde afro-islamiche non devono proprio entrare in Europa; bisogna anzi iniziare con i blocchi (dice bene Giorgia Meloni), i respingimenti ed i rimpatri. Attivare le diplomazie e fare progetti concreti per questo. Il problema è che i poteri forti si stanno scatenando. E noi non possiamo cavarcela con i like o con i commenti sui social. Ѐ arrivato il momento di scendere in piazza e di far sentire la nostra voce! Intanto, non tralasciamo il Santo Rosario! [vedi] (Maria Guarini)

 

   

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.