Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Cerca Argomenti  

   

Fonte marcotosatti.it 09/06/2018

Autore Marco Tosatti

Un paio di giorni fa il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il cardinale Gualtiero Bassetti, ha partecipato alla Veglia di Preghiera per l’Italia organizzata dalla comunità di Sant’Egidio a Santa Maria in Trastevere, come potete vedere qua sotto:

Pezzo Grosso ha letto l’omelia  recitata dal porporato. E ci ha partecipato le sue riflessioni. Che condividiamo.

“Le bucce di banana di Bassetti. Caro Tosatti, mi convinco sempre più che alla Cei il Presidente e Segretario (Bassetti e Galantino) facciano a gara per compiacere il Papa nel rendere la chiesa povera, materialmente (8per mille) e spiritualmente (con dichiarazioni che confondono i fedeli). Altrimenti almeno Bassetti starebbe attento alle bucce di banana su cui continua a scivolare.

Bassetti 1. All’Assemblea dei Vescovi (il 7giugno), riferendosi al risultato elettorale, spiega che “saremo vigilanti e coscienza critica per quello che va contro la famiglia e i migranti”. Scusi eminenza, qui cade sulla prima buccia di banana. Siete voi che dovreste esser vigilati da una vera coscienza critica: che cosa avete fatto voi per la famiglia e i migranti? Nulla, se non peggio…(E’ proprio la LEGA che ha proposto una politica per la Famiglia, grazie al ministro Fontana). Su che cosa stiate facendo ai migranti, beh questo merita una riflessione a parte. La seconda buccia di banana su cui Lei scivola riguarda i “punti irrinunciabili” che lei cita. Il card. Ruini avrà avuto un malore leggendoli. Per lei sono: -la persona (ma quale persona? l’homo sapiens, la persona sociale o la persona umana?). -La scelta di democrazia e – l’Europa. Ma scusi, ma sa di che cosa parla? Sono cinque anni che sembrate, come vescovi e come Chiesa, ad aver rinunciato ad entrambe, praticando l’alleanza con l’Onu per compiacere i neomalthusiano ambientalisti; e l’apertura a Lutero per compiacere i tedeschi che vogliono una Europa protestante. La terza buccia di banana Bassetti la trova a sant’Egidio.

Bassetti 2: A Sant’Egidio (ma li pubblica o no, i bilanci?), la nuova temporanea “sede Unesco”, fa un discorso (vedi …) di preghiera per l’Italia, talmente surreale e populista, che sembra una fakenews. Si leggano le sottili e velate accuse alla gente di aver votato partiti sbagliati e le premesse secondo cui lui è impegnato nel “rammendo della società italiana perché il mondo ha bisogno di una Italia in pace, senza odi e razzismo”. E poi la pretesa in base alla quale “Non possiamo mancare alle nostre responsabilità che hanno reso il nostro paese conosciuto e simpatico al mondo intero”. Ma di che cosa sta parlando? Conosciuto e simpatico? Bassetti lamenta velatamente – ma neanche tanto –  la vittoria della Lega e del Movimento 5Stelle? Quando si direbbe che abbia fatto lui di tutto, con le sue esternazioni affinché vincessero le elezioni….

Anch’io ora proporrei una veglia di preghiera, ma non per l’Italia; bensì per il Vaticano e la Santa Sede. Inviterei a pregare per loro, ricordando e  partendo dalla missione della santa Chiesa, che è quella di evangelizzare e santificare; ricordando il valore del sacerdozio e invocando lo Spirito Santo affinché colmi i responsabili della Cei dei suoi doni, soprattutto Intelletto, Scienza, Sapienza, Consiglio e Timor di Dio…Pregare, pregare tanto affinché capiscano che le cause dei problemi di povertà, diseguaglianza, migrazioni, sono conseguenti al non insegnamento della dottrina cattolica ed alla perdita della fede. Perciò è colpa loro se son cresciuti vizi come avidità, egoismo e indifferenza. E’ necessario capire e aver capito le cause morali di questi problemi, prima di proporre soluzioni. Nessun medico si arrischierebbe in una prognosi senza aver compiuto prima  una diagnosi corretta”.

Ma Pezzo Grosso è tutt’altro che solo, nelle sue perplessità.

Sui social abbiamo scelto questo commento:

“Davvero incredibile che la CEI si preoccupi di un governo che nemmeno ha avuto tempo di fare danni e non abbia mai fatto preghiere pubbliche mentre il governo PD faceva leggi contro la famiglia e la vita come #UnioniCivili e #DAT. La Storia ne chiederà conto alla Chiesa italiana”.

E questo, che crediamo si rivolga soprattuto a Sant’Egidio, politicamente sensibile alla sinistra e all’affaire migranti:

 

   

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.